Come funziona lo Stop Loss

Aggiornato al 28 ottobre 2016

Lo stop loss è il tipo di stop order utilizzabile da chi è già titolare di una posizione allo scopo di limitare le perdite (vedi scheda 304), oppure per effettuare operazioni di Stop&Reverse con un unico eseguito, passando, ad esempio, da + a - 1000 azioni del titolo ENI, o da +1 a -1 contratti S&PMib future posseduti, o viceversa.


stop-loss1

Sul MTA

A partire dal 25 giugno 2012 è gestito direttamente da Borsa italiana (in precedenza era gestito da Directa).
La quantità di azioni da negoziare al verificarsi della condizione deve essere specificata e può differire dal totale di quelle presenti in portafoglio.
Può essere abbinato a un normale ordine di chiusura di posizione, ma l'esecuzione di uno non comporta l'annullamento dell'altro.

Es: se il prezzo del titolo ENI scendesse a 13, vendi la quantità di azioni specificata con prezzo limite inferiore o pari a 13.

Rispetto alla precedente gestione da parte di Directa c'è da segnalare una lieve differenza: se viene immesso un prezzo segnale uguale all'ultimo prezzo battuto, l'ordine entra in negoziazione subito, senza che si debba attendere l'esecuzione di un altro contratto allo stesso prezzo (ci si riferisce quindi al last price invece che al next price).

N.B. Se il prezzo segnale viene raggiunto durante l'Asta di Chiusura, lo stop order entrerà in negoziazione solamente il giorno successivo nell'Asta di Apertura (quindi non nell'After Hours).

Sul MOT

E' gestito da Directa, che lo inoltrerà al mercato solo all'eventuale raggiungimento del prezzo segnale. Per il resto valgono le stesse modalità segnalate per gli ordini sul MTA.

Sui mercati azionari USA (NYSE, NASDAQ, AMEX)

Dopo l'immissione viene inoltrato al Market Maker americano, che lo gestisce sulla propria piattaforma in attesa dell'eventuale negoziazione automatica (nell'inserire gli ordini condizionati non si può quindi scegliere la via ECN).
E' necessario specificare la quantità di azioni da negoziare e il prezzo segnale. L'immissione del prezzo limite non è obbligatoria: in sua mancanza l'ordine sarà negoziato al meglio (At Market).

Sui mercati OTC Directa non accetta ordini condizionati.

Es.: se il prezzo di Coca Cola (KO) scendesse a 40$, allora vendimi la quantità specificata di azioni con prezzo limite inferiore o uguale al prezzo segnale, oppure al meglio (At Market).

N.B. Gli stop loss su Nyse e Nasdaq si attivano se il prezzo segnale è uguale a quello della prima proposta in acquisto (Bid) e non al prezzo dell'ultimo eseguito (Last): in altre parole, non è necessario che sia già stato concluso un contratto a quel prezzo.

Es.: se il denaro (Bid) del titolo Cisco System (CSCO) scendesse a 26 $, allora vendimi la quantità di azioni specificata con prezzo limite pari o inferiore a 26 $, oppure al meglio (At Market).


stop-lossUSA

Sullo XETRA

E' gestito direttamente dal mercato XETRA, per una giornata o fino a scadenza (30 giorni), a scelta del cliente.
Per quanto riguarda le posizioni short, ricordiamo che sul mercato XETRA Directa consente l'operatività solo in modalità intraday.

E' necessario specificare la quantità di azioni da negoziare e il prezzo segnale, mentre l'immissione del prezzo limite non è obbligatoria: in sua mancanza l'ordine sarà negoziato al meglio.

Es.: se il prezzo di Bayer scendesse a 89€, allora vendimi la quantità specificata di azioni con prezzo limite inferiore o uguale al prezzo segnale, oppure al meglio.

Sui mercati dei futures (IDEM, CME, EUREX, LIFFE)

E' gestito direttamente da questi mercati.
La quantità di contratti che saranno negoziati al verificarsi della condizione deve essere specificata e può non corrispondere al totale di quelli presenti in portafoglio.

N.B. L'EUREX non accetta prezzo limite: l'ordine sarà negoziato sempre al meglio (At market), con dei limiti massimi stabiliti dal mercato.

Sul LIFFE (Index e MATIF) si può immettere solo durante la negoziazione continua e ha validità giornaliera.


stop-lossEUREX

Es.: a) se il prezzo del contratto FTSE MIB future scendesse a 34.000 punti, allora vendimi 1 o più contratti con prezzo limite inferiore o pari a 34.000;
b) se il prezzo del future E-mini FTSE MIB scendesse a 1190 punti, allora vendimi 1 o più contratti con prezzo limite inferiore o pari a 1190;
c) se il prezzo del contratto DAX scendesse a 4.800 punti, allora vendimi 1 o più contratti al meglio (At market).

Sul BATS Europe

E' gestito da Directa, che lo inoltrerà al mercato in base alle proposte presenti sul primo livello del book (bid/ask), mentre su altri mercati la gestione tiene conto di solito dei contratti eseguiti.

All'interno di un secondo, a ogni variazione del book si calcola una media aritmetica dei valori presenti sul primo livello bid/ask.
Le medie risultanti rappresentano i valori ai quali scatterà lo stop loss, con i seguenti criteri:


Uno stop order di vendita entrerà in negoziazione se in un determinato secondo il valore più basso fra le medie calcolate sarà uguale o inferiore al prezzo segnale indicato.

Nello stesso modo uno stop order di acquisto andrà in negoziazione se in un determinato secondo il valore più alto tra le medie calcolate sarà uguale o superiore al prezzo segnale scelto.

N.B.: Per evitare ogni sorta di complicazione nel calcolo dei valori medi, il sistema inizierà a calcolarli dopo il primo minuto di negoziazione.

Esempio di variazione del primo livello del book all'interno dello stesso secondo:

BID
ASK
MEDIA
NOTA
10
14
12
-
10
15
12,5
-
12
16
14
più alta
9
13
11
più bassa
Lo stop loss "vendi se il prezzo scende" entra in negoziazione quando la media più bassa (11) è uguale o inferiore al prezzo segnale.
Lo stop loss "acquista se il prezzo sale" entra in negoziazione quando la media più alta (14) è uguale o superiore al prezzo segnale.

Sul Forex (mercato LMAX)

E' gestito dal mercato LMAX, con validità fino a revoca.
Dal 10 settembre 2014 è accettata anche l'indicazione opzionale del prezzo limite.

N.B.: Si attivano se il prezzo segnale è uguale alle proposte presenti sul primo livello del book (bid/ask).

PER SAPERNE DI PIU'



dw.gif