Marginatura dinamica: introduzione

Aggiornato al 27 aprile 2016

La marginatura dinamica messa a punto da Directa permette di:

1. effettuare acquisti impegnando solo un margine, anziché l'intero valore dell'operazione (posizioni long);

2. vendere titoli che non si possiedono, cioè allo scoperto, ricomprandoli successivamente (posizioni short);

3. sfruttare una percentuale del controvalore dei titoli in portafoglio come disponibilità liquida aggiuntiva, utilizzabile sia per l’acquisto di azioni e CW, sia come margine per le vendite allo scoperto.

Prima di operare, il cliente dovrà compiere la sua scelta tra marginatura intraday, che prevede la chiusura/copertura di tutte le operazioni in leva entro fine giornata, e marginatura overnight, che permette di mantenere le posizioni aperte per più giorni utilizzando un prestito erogato da Directa: di denaro, in caso di acquisti, di titoli, in caso di vendite allo scoperto.

Un'ulteriore opzione abbinabile a entrambe le scelte è rappresentata dalla marginatura turbo, che consente di operare con i margini dimezzati su una selezione di titoli e ha comunque validità solo intraday, più precisamente dall'apertura della seduta di Borsa fino alle 17,30, anche per chi è abilitato alla marginatura overnight.

Per illustrare il meccanismo della marginatura, supponiamo di operare su Generali, il cui margine è del 20%, ed esaminiamo due casi (per semplicità non consideriamo né commissioni, né ritenute sul capital gain):

caso 1) La liquidità sul conto è di 10.000 euro, ma la marginatura dinamica li rende sufficienti per acquistare Generali per un controvalore di 50.000 euro. Il finanziamento utilizzato dovrà poi essere restituito, ad esempio vendendo Generali, ma anche qualsiasi altro titolo, per un controvalore di 40.000 euro.

caso 2) In portafoglio ci sono azioni Generali per un controvalore di 10.000 euro: grazie alla marginatura dinamica, la disponibilità aumenta di un importo virtuale di 8.000 euro, pari all' 80% del controvalore; con 8.000 euro si possono acquistare Generali per 40.000 euro: ecco che diventa possibile incrementere il portafoglio fino a 50.000 euro di titoli, come nel caso precedente.

Per conoscere tutti i dettagli clicca su avanti.

Un inquadramento sintetico dell'argomento è offerto dalla scheda 302.

PER SAPERNE DI PIU'



dw.gif