Marginatura intraday

Aggiornato al 23 febbraio 2017

Se si opera in modalità intraday, il termine ultimo per rientrare dalle posizioni scoperte è l'asta di chiusura.

Il cliente deve provvedere, di norma entro le 17,30 (17,25 per il mercato BATS-Chi-X, 21,30 per i mercati USA*):

  • per le posizioni long a revocare ordini di acquisto e/o inserire ordini di vendita in modo tale da riportare almeno a zero la cifra nella casella "disp.";
  • per le posizioni short a revocare eventuali ordini di vendita non ancora eseguiti e/o inserire ordini di acquisto (n.b. debbono essere ordini a prezzo di mercato e con fase asta di chiusura) per un controvalore sufficiente ad azzerare lo scoperto.

In caso contrario sarà Directa a effettuare le revoche o le immissioni di ordini di vendita/acquisto utili a ripristinare la disponibilità.

Raccomandiamo ai clienti di ricoprirsi da soli entro il termine della giornata, ricordando che nel caso fosse Directa a chiudere le posizioni, la scelta delle operazioni potrebbe non corrispondere alle loro preferenze e potrebbe essere applicata una commissione di 10 euro per ogni titolo movimentato.
Inoltre per i titoli del mercato BATS-Chi-x le ricoperture saranno effettuate sul mercato XETRA, quindi con commissioni più elevate.

Se al termine dell'asta di chiusura il prestito non risultasse completamente restituito, o se le quantità presenti in vendita risultassero insufficienti per il riacquisto dei titoli shortati, Directa potrà effettuare ulteriori operazioni di chiusura in AH oppure erogare un finanziamento senza interessi fino alla giornata di Borsa successiva.

* Dal 7 settembre 2016 Directa consente l'operatività long e short, esclusivamente intraday, anche su una selezione di titoli americani.

avanti