Risultati e bilanci

Aggiornato al 6 luglio 2016

Composizione e numeri di Directa

Directa è una società ad azionariato privato, con un capitale sociale di 6 milioni di euro. E' controllata da Massimo Segre, che ne è il Presidente, e partecipata con quote significative da Mario Fabbri, Amministratore Delegato, e da Andrea Grinza, Direttore Amministrativo.

La nascita, avviamento e sviluppo di un'azienda come Directa sono testimoniati nel modo più chiaro dall'evoluzione del Conto Economico.
Va rilevato che nei bilanci della società non compaiono apporti positivi o negativi da negoziazione di titoli: a tutela della propria solidità patrimoniale Directa si è inibita di effettuare operazioni in proprio e investe le sue disponibilità unicamente in titoli a reddito fisso.

Ecco la cronistoria della crescita della società, a ritroso da oggi fino alla costituzione.

2015

L'assemblea degli azionisti di Directa ha approvato il bilancio dell'esercizio 2015, che si è chiuso anche quest'anno in modo positivo, con un utile netto di 866.822 euro, contro 455.937 euro dell'esercizio precedente (+90%).

Il numero di operazioni eseguite dalla clientela è stato complessivamente di 4,9 milioni (+14%).

Sono aumentati di 471 unità, a 18.013, il numero dei clienti operativi.

Sale da 201 a 207 il numero delle convenzioni tra Directa e gli istituti di credito.

Ulteriori dati dell'operatività Directa nel 2015:


Bilancio al 31 dicembre 2015

2014

L'assemblea degli azionisti di Directa ha approvato il bilancio dell'esercizio 2014, che si è chiuso anche quest'anno in modo positivo, con un utile netto di 455.937 euro, contro 303.067 euro ell'esercizio precedente (+50%).

Il numero di operazioni eseguite dalla clientela è stato complessivamente di 4,3 milioni (+10,3%).

E' aumentato di 229 unità, a 17.542, il numero dei clienti operativi.

Sale da 192 a 201 il numero delle convenzioni tra Directa e Banche (199) e Sim (2).

Nel mese di ottobre 2014 si è avviata la quinta edizione delle Universiadi del Trading, che ha visto il nuovo record: 129 atenei, contro i precedenti 112, provenienti da 12 paesi diversi, per un totale di circa 505 studenti.

Ulteriori dati dell'operatività Directa nel 2014:


Bilancio al 31 dicembre 2014

2013

L'assemblea degli azionisti di Directa ha approvato il bilancio dell'esercizio 2013, che si è chiuso anche quest'anno in positivo, con un utile netto di 303.067 euro, contro 404.075 euro dell'esercizio precedente (-25%).

Il numero di operazioni eseguite dalla clientela è stato complessivamente di 3,9 milioni (-4,8%).

E' risalito di 54 unità, a 17.313, il numero dei clienti operativi ed è aumentato da 180 a 192 il numero delle convenzioni tra Directa e Banche o SIM (190 e 2 rispettivamente).

Il servizio di trading è stato migliorato, in particolare con l'estensione dell'orario dell'operatività sui mercati del Forex (LMAX Exchange e CME) alle 24 ore.

Nel febbraio 2014 Directa ha acquisito una partecipazione in LMAX Exchange, finalizzata a rafforzare i rapporti di collaborazione fra le due società, visto il peso crescente che il mercato Forex sta assumendo anche in Italia per il trading dei privati e l'importanza dello stesso nei progetti di espansione estera di Directa.

Ulteriori dati dell'operatività Directa nel 2013:


Bilancio al 31 dicembre 2013

2012

L'assemblea degli azionisti di Directa ha approvato il bilancio dell'esercizio 2012, che si è chiuso con un utile netto di 404.075 euro contro 600.735 euro dell'esercizio precedente (-32,8%).

Il numero di operazioni eseguite dalla clientela è stato complessivamente 4,1 milioni (-12%).

Si è ridotto di 562 unità, a 17.259, il numero dei clienti operativi, a seguito dell'istituzione dell'imposta di bollo sui depositi. Per contro sale da 172 a 180 il numero delle convenzioni tra Directa e Banche (178) e Sim (2).

Ulteriori dati dell'operatività Directa nel 2012:


Bilancio al 31 dicembre 2012

2011

L'assemblea degli azionisti di Directa ha approvato il bilancio dell'esercizio 2011, che si è chiuso con un utile netto di 600.735 euro contro 401.661 euro dell'esercizio precedente (+49,5%).

Il numero di operazioni eseguite dalla clientela è stato complessivamente 4,7 milioni (+9,3%).

Sono positivi anche i numeri dei clienti operativi, che nel 2011 sono cresciuti di 522 unità (+3%), arrivando a 17.821, e delle convenzioni con gli intermediari, che da 163, incluse anche 2 SIM, al 31 dicembre 2011 sono 172 (+6%).

Ulteriori dati dell'operatività Directa nel 2011:


Bilancio al 31 dicembre 2011

2010

L'assemblea degli azionisti di Directa ha approvato il bilancio dell'esercizio 2010, che si è chiuso con un utile netto di 402.000 euro contro 585.000 euro dell'esercizio precedente (-31%).

C'è stata una moderata contrazione del numero di operazioni eseguite dalla clientela: complessivamente 4,3 milioni (-13,8%).

Molto positivi, invece, i dati sul fronte dei clienti operativi, che nel 2010 sono cresciuti di più di 1.000 unità arrivando a 17.299 (+6,6%), e delle convenzioni con gli intermediari, che da 146 a fine 2009 ora, incluse anche 2 SIM, sono 163 (+11%).

Ulteriori dati dell'operatività Directa nel 2010:


L'assemblea degli azionisti ha deliberato di non distribuire dividendo per rafforzare la solidità patrimoniale della società.

Bilancio al 31 dicembre 2010

2009

L'assemblea degli azionisti di Directa ha approvato il bilancio dell'esercizio 2009, che si è chiuso con un utile netto di 585.000 euro contro 1,2 milioni di euro dell'esercizio precedente (-51%).

C’è stata una contenuta contrazione del numero di operazioni eseguite dalla clientela: complessivamente 4,99 milioni (-6,5%).

Molto positivi, invece, i dati sul fronte dei clienti operativi, che nel 2009 sono cresciuti di circa 2.000 unità arrivando a 16.225 (+14%), e delle convenzioni con gli intermediari, che da 129 a fine 2008 ora, incluse anche 2 SIM, sono 146 (+13%).

Ulteriori dati dell'operatività Directa nel 2009:


L'assemblea degli azionisti ha deliberato di non distribuire dividendo per rafforzare la solidità patrimoniale della società.

Bilancio al 31 dicembre 2009

2008

L'assemblea degli azionisti di Directa ha approvato il bilancio dell'esercizio 2008, che si è chiuso con un utile netto di 1,2 milioni di euro contro 2,65 milioni di euro dell'esercizio precedente (-55%).
Malgrado una prolungata stasi nella parte centrale dell'anno e la grave crisi dei mercati finanziari a fine 2008, il numero di operazioni eseguite dalla clientela (complessivamente 5,3 milioni) si è mantenuto, con una flessione del 3%, di poco inferiore a quello del 2007.
Nel corso del 2008 il numero dei clienti operativi è cresciuto del 6%, raggiungendo quota 14.234, mentre il numero degli istituti di credito convenzionati con Directa è arrivato a 129 (+ 13% rispetto a fine 2007).

Ulteriori dati dell'operatività Directa nel 2008:


L’assemblea degli azionisti ha deliberato di non distribuire dividendo per rafforzare la solidità patrimoniale della società.


Bilancio al 31 dicembre 2008

2007

L'Assemblea degli azionisti di Directa Sim ha approvato il bilancio dell'esercizio chiuso il 31 dicembre 2007, con un utile netto di 2,65 milioni di euro contro 1,75 milioni di euro dell'esercizio precedente (+51,4%).

I principali dati dell'operatività Directa nel 2007 sono:

Bilancio al 31 dicembre 2007

2006

La società chiude l'anno con un utile netto di 1,75 milioni di euro (+23% rispetto alla chiusura dell'esercizio precedente).

Bilancio al 31 dicembre 2006

2005

L'utile netto sale a 1,2 Milioni di euro.
Le commissioni lorde percepite ammontano a 10,8 milioni di euro (+25%) e l'intermediato sui mercati cash a 40,8 Mld di euro (+39%).
Gli ordini cash eseguiti sono 3,3 Milioni (+28%), il numero di contratti derivati 539 mila (+25%), i clienti operativi a fine 2005 11.901 (+3,3%), gli istituti di credito convenzionati 86 (+15%).

Bilancio al 31 dicembre 2005

2004

La società chiude l'anno con un utile netto di 93.921 euro contro i 70.781 del 2003.
Le commissioni sono pari a 8.694.000 euro, a fronte di un intermediato sui mercati cash (azioni italiane, Usa e covered warrant) di circa 29,4 miliardi di euro.
Il numero dei contratti eseguiti sui mercati derivati, pari a 430.776, supera del 52% quello dell' anno precedente. Dal mese di luglio si aggiunge ai servizi disponibili l'operatività sul CME-Globex.

Bilancio al 31 dicembre 2004

2003

Con 11.033 clienti operativi, sono oltre 3,2 milioni gli ordini eseguiti, su più di 7 milioni di ordini processati; l'utile netto ammonta a 70.781 euro; l'intermediato complessivo cresce del 18% rispetto al 2002, arrivando a 30.682 milioni di euro, al netto dei volumi negoziati su IDEM, EUREX e mercati USA.

Bilancio al 31 dicembre 2003

2002

L'andamento dei mercati continua a essere fiacco e per tutto il settore del trading on line si riducono i ricavi. Per Directa è un anno di consolidamento importante in cui, a fronte di una riduzione dei costi pubblicitari necessaria per mantenere l'equilibrio economico, vengono accresciuti gli investimenti tecnologici per potenziare il servizio, che viene significatamente migliorato (push "tick by tick", Visual Trader integrato con flashTrading, multiBook, flashBoard). L'intermediato raggiunge i 26.050 milioni di euro (+14% rispetto al 2001), senza contare i volumi relativi a Fib e miniFib, strumenti introdotti nell'operatività di Directa solo dal 16 ottobre; 3.214.266 gli ordini eseguiti, su 6.592.379 ordini processati (+26% rispetto al 2001 e +8% rispetto al precedente record di volumi raggiunto nel 2000), con una media di oltre 300.000 eseguiti al mese nell'ultimo trimestre; l'utile netto è di 31.116 euro (contro i 25.383 euro del 2001), i clienti operativi al 31 dicembre sono 10.300 (erano 10.131 nel 2001).

Bilancio al 31 dicembre 2002

2001

I numeri risentono della contrazione generale dei volumi scambiati sul mercato, ma i clienti Directa mantengono un'operatività elevata. L'intermediato raggiunge i 44.081 miliardi di lire, 2.541.464 sono gli ordini eseguiti (ricevuti 5.436.169), l'utile netto è di 49 milioni di lire, i clienti operativi al 31 dicembre 2001 sono 10.131.

Bilancio al 31 dicembre 2001

2000

L'espansione continua: l'intermediato complessivo è di oltre 50.700 miliardi di lire, con 6.189.000 ordini ricevuti e 2.955.358 eseguiti (contro i i 639.008 del 1999), l'utile netto è di 8.191 milioni di lire, i clienti operativi al 31 dicembre 2000 sono 9.903.

Bilancio al 31 dicembre 2000

1999

E' l'anno del boom del trading on line in Italia. In un mercato molto concorrenziale Directa dimostra la robustezza della propria offerta: il numero di clienti attivi sale a 4.350 e l'intermediato a 7.199 miliardi di lire.
Nonostante il cospicuo incremento degli investimenti e delle spese pubblicitarie e le importanti riduzioni delle commissioni, l'utile netto è di 1.945 milioni di lire.

Bilancio al 31 dicembre 1999

1998

Grazie all' andamento vivacissimo del mercato azionario all'inizio dell'anno, i volumi trattati, il numero di clienti e il capitale amministrato raggiungono livelli consistenti; Directa arriva a intermediare lo 0,2% degli scambi giornalieri di Piazza Affari e a fine anno ha eseguito ordini di compravendita sul mercato telematico di Milano per oltre 1000 miliardi di lire. I dati di bilancio, con un utile netto di 961 milioni di lire, confermano la nuova dimensione raggiunta.

Bilancio al 31 dicembre 1998

1997

I ricavi aumentano via via durante l'anno e, nonostante la notevole espansione degli investimenti pubblicitari e tecnici necessari per potenziare il sistema informatico, l'anno si chiude con un piccolo utile di 18 milioni di lire. A fine anno la società ha eseguito ordini di compravendita sul mercato telematico di Milano per circa 100 miliardi di lire (circa 52 milioni di euro).

Bilancio al 31 dicembre 1997

1996

Cominciano ad affluire i primi assai modesti ricavi, mentre i costi aumentano per l'avvio della fase operativa e delle campagne pubblicitarie. I libri registrano perciò una perdita di 191 milioni di lire, coperta, insieme con la precedente, da un versamento di 250 milioni da parte degli azionisti.

1995

Alla fine del suo primo anno di esistenza, Directa chiude il bilancio con una perdita di 56 milioni di lire: corrono i costi necessari per mettere a punto il servizio e mancano ancora i ricavi dalle operazioni.

PER SAPERNE DI PIU'



dw.gif