\n

INTERMEDIATO 2000 OLTRE 50.000 MILIARDI DI LIRE (+605%)
3 MILIONI DI ORDINI ESEGUITI

Comunicazione del 2 gennaio 2001

Nonostante il raffreddamento dei mercati finanziari nella seconda metà dell'anno, Directa, la prima sim italiana interamente telematica, ha chiuso un 2000 d'eccezione con un intermediato complessivo di circa 50.500 miliardi, in crescita del 605% rispetto ai 7.200 del 1999, e con 9.900 clienti operativi (+118%). Gli ordini eseguiti sono stati 2.957.000 (+360%), con oltre 6 milioni di processati, il che, secondo una recente ricerca di J.P.Morgan, colloca la sim torinese al sesto posto tra i broker on line europei per volumi intermediati.

"Una crescita dell'intermediato di 7 volte in 12 mesi è un risultato importante che non si spiega solo con il boom dei primi mesi del 2000 - ha dichiarato l'Amministratore Delegato di Directa, Ing. Mario Fabbri - ma anche con il successo della nostra politica di commissioni ai livelli più bassi d' Europa. Ciò permette ai day-traders di operare ripetutamente su minime oscillazioni dei corsi, tanto da farci collocare, sul mercato dei Covered Warrant, in posizione di leadership assoluta per valori intermediati tra gli operatori non emittenti. Prevediamo che il 2001 sarà per Directa un anno altrettanto fruttuoso, perché contiamo sia di migliorare il servizio con importanti novità in grado di offrire agli investitori molto attivi dei chiari plus su quanto offre la concorrenza, sia di iniziare l'espansione di Directa fuori dall'Italia avviando l'operatività di una consociata in Germania".