\n

Directa chiude il 2003 con oltre 30 miliardi di euro intermediati

Torino, 7 gennaio 2004.

Sensibile nel 2003 per Directa l'incremento dei volumi intermediati, che sui mercati cash italiani (MTA/SEDEX/TLX) aumenta del 18%, raggiungendo i 30.682 milioni di euro, sul 2002 (anno nel quale la crescita era stata del 14% sul precedente).
Stabile il numero degli ordini eseguiti, che tra tutti i mercati è stato di 3.215 mila.
Dopo due anni di relativa stasi, i clienti attivi sono nuovamente in aumento, in particolare nel secondo semestre, e salgono da 10.300 a 11.033 (+7%).
"I dati sono confortanti - ha dichiarato l'ing. Mario Fabbri, Amministratore Delegato di Directa Sim - e ci danno la sensazione che la fase di ristagno del trading on line incominciata nel 2001 possa essere ormai superata. Molto positiva è la grossa crescita di adesioni di istituti di credito che si convenzionano: sono 50, con una crescita di 15 solo negli ultimi 12 mesi".