\n
Directa: i dati del trading on line nel 2011

Torino, 9 gennaio 2012.

Nel 2011 le operazioni effettuate dai clienti Directa S.I.M.p.A. sono state 4,7 milioni (+9,3%). L'intermediato è stato di 41 miliardi di euro, -2,4% nel confronto con il 2010, rispetto al -5,2% di Borsa Italiana.

Più in dettaglio: sui mercati cash italiani - Azionario, Sedex, MOT e EuroTLX aggiunto quest'anno - gli ordini eseguiti sono stati 3,26 milioni (+9%).

Sui Futures - IDEM, CME, EUREX - i contratti eseguiti dai clienti Directa sono stati 1,33 milioni (+15,7%).

Sono positivi anche i numeri dei clienti operativi, che nel 2011 sono cresciuti di 522 unità (+3%) arrivando a 17.821, e le convenzioni con gli intermediari, che da 163 che erano a fine 2010 sono ora, incluse anche 2 SIM, 172 (+6%).

"Il 2011 è stato un anno positivo - ha dichiarato l'ing Mario Fabbri, Amministratore Delegato di Directa - sia dal punto di vista del risultato economico, per il quale proiettiamo un utile superiore a quello del 2010, e soprattutto per il potenziamento del servizio che ha visto in particolare il varo, dopo tre anni di lavoro, della nuova piattaforma componibile di trading Darwin. Nonostante la grande incertezza dell'economia e del settore, noi contiamo di continuare sulla stessa strada, con importanti investimenti anche per l'anno in corso."