\n

Firmata la Convenzione tra Directa e la Cassa Rurale di Treviglio

Directa approda a Bergamo

Torino, 12 marzo 2003.

Directa, pioniere del trading on line in Italia, ha firmato un accordo con la Cassa Rurale di Treviglio per offrire i propri servizi di trading on line ai clienti dell'istituto di credito della provincia di Bergamo.
L'obiettivo della sim torinese è consentire alle banche convenzionate di fornire ai propri clienti più esigenti, gli heavy trader, una piattaforma per il trading professionale. Una soluzione chiavi in mano che non comporta investimento di risorse supplementari per la banca.

"L'accordo con la Cassa Rurale di Treviglio ci offre l'opportunità di rafforzare significativamente la nostra presenza in un'area molto importante del Paese - ha dichiarato l'ing. Fabbri, Amministratore Delegato di Directa - con prospettive di sviluppo interessanti sia per Directa che per il nostro partner".
"Siamo lieti di offrire ai clienti trader più attivi delle nostre 30 filiali la possibilità di operare tramite Directa sui mercati azionari attraverso i più innovativi strumenti dedicati al trading on line, garantendo velocità, affidabilità e costi concorrenziali" ha affermato il sig. Gianfranco Bonacina, Direttore Generale della Cassa Rurale di Treviglio.

Le commissioni di intermediazione applicate da Directa sono tra le più basse del mercato.
Per il mercato azionario italiano le commissioni scendono di un euro ad ogni eseguito nella stessa giornata, da 9 sino a 3 euro. In alternativa, il Cliente può scegliere la commissione dell'1,9 per mille (che diventa dell'1,3 per mille, dopo un intermediato pari a 2,5 milioni di euro) senza costi minimi per eseguito.
Per i mercati americani le commissioni sono pari a 10 dollari per eseguito, oppure 9 dollari più un quarto di cent per azione se l'accesso al mercato avviene tramite Island, il principale ECN del Nasdaq, senza costi di cambio.