\n
DIRECTA : volumi intermediati +40% nel 2005
Torino, 13 gennaio 2006.

Sensibile crescita dei volumi intermediati da Directa nel 2005. Sul mercato azionario italiano l'incremento è stato del 40% rispetto al 2004, superiore a quello già positivo registrato da Borsa Italiana (35,5%).
Buon incremento anche sui mercati dei futures (IDEM, EUREX, CME) con 539.000 contratti (+25% rispetto al 2004).
Alla data del 31 dicembre 86 banche (+11 rispetto a dicembre 2004) avevano stretto convenzioni con Directa per offrire ai propri clienti la possibilità di operare con le piattaforme della Sim torinese.
"Il 2005 ha visto una svolta nel trading on line, con una sensibile ripresa di volumi e interesse del pubblico rispetto ai tre anni precedenti. - ha dichiarato l'ing. Mario Fabbri, Amministratore Delegato di Directa - Abbiamo sfruttato questo lungo periodo di stagnazione per potenziare e migliorare il servizio e ci sentiamo pronti per i possibili ulteriori progressi dei mercati. Nel 2006 contiamo di fornire l'operatività sulla Deutsche Börse (XETRA) e sul mercato obbligazionario italiano".
Proprio per seguire meglio le esigenze degli heavy traders, dopo aver realizzato il collegamento di negoziazione diretta sui mercati dei derivati IDEM (Italia), Eurex (Germania/Svizzera) e CME (U.S.A.), a partire da gennaio 2006 Directa opererà come negoziatore diretto anche sui mercati azionari di Borsa Italiana.