\n
Riduzione delle commissioni
Comunicazione del 16 settembre 1999

Abbiamo il piacere di comunicare che a partire dal prossimo lunedì 20 settembre le commissioni di negoziazione da noi applicate saranno così modificate:

  • Commissioni standard: dal 3 al 2 per mille
  • Commissioni Trader: dal 2 all'1,4 per mille

di conseguenza anche la quota di riferimento per passare Cliente Trader scende da 2,5 a 1,5 milioni di lire

  • Commissione massima: da 90.000 a 50.000 lire per ordine, fino al controvalore di un 1 miliardo (sull'importo eccedente verrà applicata la commissione dello 0,05 per mille).
Questa riduzione ci pone ai livelli più bassi del mercato, italiano ed estero, ed è stata resa possibile dallo straordinario incremento di intermediato e Clienti intervenuto nel 1999. Nei primi 6 mesi dell'anno abbiamo intermediato 1.550 miliardi, e lo scorso 10 settembre abbiamo superato il significativo traguardo dei 3.000 Clienti "operativi" (al 31 dicembre 1998 erano 860). Per cui, nonostante il massiccio incremento degli investimenti tecnici e pubblicitari e una prima riduzione di commissioni, nei 6 mesi Directa ha conseguito un utile ante-imposte di 1 miliardo e 358 milioni, contro 1 miliardo e 502 dell'intero 1998, anno in cui i miliardi intermediati erano stati 1.050 in tutto. Desideriamo esprimerVi il nostro ringraziamento, perché è la Vostra crescente fiducia a darci i mezzi per migliorarci sulla funzionalità del sistema, e anche nel contenimento dei prezzi, che per un servizio rivolto agli investitori molto attivi è un fattore di qualità importantissimo. Contiamo naturalmente di continuare a migliorare e potenziarci, per mantenere disponibile agli investitori italiani "che vogliono fare da sé" uno strumento operativo ai massimi livelli qualitativi, nella concezione con cui, nel 1995, Directa è stata fondata.

DIRECTA SIMpA
Torino, 16 settembre 1999