\n

Commissioni a 10$ per il mercato statunitense

Trading on line: quasi dimezzate le commissioni per Nyse e Nasdaq

Torino, 19 ottobre 2000.

Directa, la sim che ha introdotto il trading on line in Italia, porta le sue commissioni d’intermediazione sulle borse statunitensi NYSE e NASDAQ a soli dieci dollari per operazione.

La tariffa, equivalente alle migliori praticate negli Stati Uniti per le stesse borse, consente ai quasi diecimila clienti Directa di "gareggiare ad armi pari" con i trader d’oltreoceano sulle due più importanti piazze finanziarie del mondo.

La nuova commissione, che entrerà in vigore a partire da lunedì 23 ottobre, praticamente dimezza quella attualmente praticata, che è di 19 dollari. E’ da rilevare che Directa non prevede commissioni di cambio e non applica uno spread tra acquisti e vendite di valuta.

"Con questa scelta a favore dei nostri trader, particolarmente attivi ed esigenti, Directa si pone come price leader non solo per l’Italia, ma per l’intera Europa. Pensiamo che ciò sia importante anche in vista della nostra prossima espansione in Germania", ha dichiarato Massimo Segre, presidente di Directa sim.

.