\n

LUISS Blue Team dell'Università LUISS di Roma proclamata vincitrice

Directa: chiusa con successo la prima edizione delle Universiadi del Trading. Presentata l'edizione 2011: la competizione si allarga agli atenei europei.

Milano, 29 ottobre 2010

Si è svolta oggi nella sede di Borsa Italiana la Cerimonia di Premiazione della Prima Edizione delle Universiadi del Trading online con denaro reale organizzate da Directa Sim.

Ad aggiudicarsi la competizione è stato il team LUISS Blue dell'Università LUISS di Roma coordinata dal professore Emilio Barone, titolare della cattedra di Derivati Finanziari e composta da Francesco Cordua, Simone Di Veroli, Clara Fabiola Oliva (caposquadra), Andrea Santopadre e Giulia Silano, tutti iscritti al primo anno del corso di laurea magistrale in Economia e Finanza.
A loro va il premio di 1.000 € a testa, una borsa di studio erogata sotto forma di contributo all'iscrizione a corsi di formazione.
Le prime tre squadre ricevono, per ciascun partecipante, una moneta: d'oro alla prima squadra, d'argento alla seconda e di bronzo alla terza.
Viene inoltre premiata la squadra che ha registrato la migliore persistenza nelle performance, ossia quel team che ha evidenziato una stabilità dei rendimenti nel corso delle varie settimane di gioco rispetto agli altri gruppi.

Nel corso della cerimonia l'Amministratore Delegato di Directa Sim Mario Fabbri ha annunciato che, visto il successo ottenuto da questa prima edizione, per il 2011 Directa ha deciso non solo di rinnovare il proprio impegno a sostegno della didattica, ma anche di voler allargare la competizione agli atenei di Francia e Germania, dando così vita al primo campionato europeo con denaro reale dedicato alle Università.

La gara si svolgerà a partire da marzo 2011 e per i sei mesi successivi.
Le squadre potranno operare sui mercati disponibili sulla piattaforma Directa: Borsa di Milano, NYSE, NASDAQ, CME, Eurex, XETRA e Chi-X. Avranno a disposizione tutti gli strumenti (quotazioni e analisi) e 5.000 euro di denaro reale.
Con cadenza settimanale verrà resa pubblica la classifica dei rendimenti.
Le plusvalenze rimarranno agli sfidanti, le minus saranno prese in carico dalla SIM torinese. Il professore di riferimento della squadra vincitrice riceverà il sovvenzionamento per un progetto di ricerca.

E' in corso di definizione per i partecipanti l'assegnazione di stage presso gli istituti di credito convenzionati con Directa che aderiscono all'iniziativa.

Mario Fabbri, Amministratore Delegato di Directa Sim, ha così commentato: "Siamo molto soddisfatti del successo ottenuto dalla prima edizione delle Universiadi del Trading che ha visto coinvolte 44 squadre appartenenti a atenei italiani. Per l'anno prossimo abbiamo deciso di estendere la competizione agli atenei dei due paesi europei nei quali Directa è presente. Il progetto - ha concluso Fabbri - nasce dal voler offrire alle diverse Università un'opportunità di contatto diretto con i mercati finanziari ".