Commerzbank
Commerzbank è l'emittente leader di strumenti derivati quotati in Europa. Propone in Italia i certificati a Leva Fissa su indici di Borsa (FTSE MIB, DAX e Euro STOXX 50), che fino al 30 giugno 2017 potranno essere negoziati senza pagare le commissioni di trading applicate da Directa.

I Leva Fissa

CBK Leva Fissa
I certificati a Leva Fissa sono caratterizzati da una leva fissa e giornaliera: la performance giornaliera dell'indice sottostante viene amplificata dalla leva, che rimane fissa per tutta la durata del certificato. Per periodi superiori alla singola seduta di Borsa aperta, la performance del certificato può differire dalla performance, nello stesso periodo, del sottostante moltiplicata per la leva (il cosidetto Effetto dell'Interesse Composto). Questi strumenti a leva posso essere utilizzati per strategie di trading e/o di copertura di breve o brevissimo termine e sono soggetti al rischio di perdita totale del capitale.

(scarica il PDF)

Indici sottostanti

CBK Indici sottostanti
Gli indici sottostanti dei certificati a Leva Fissa Commerzbank sono indici a leva, calcolati dall'emittente Commerzbank, che agisce da Agente di Calcolo. Questi indici a leva sono costantemente pubblicati sul sito Borsa Commerzbank (accessibile cliccando qui) nella pagina del singolo strumento. Le commissioni di gestione e di gap, applicate giornalmente, sono già inserite nella formula di calcolo dell'indice a leva. La base di calcolo dei suddetti indici è il contratto future scritto sul sottostante, strumento quindi del tutto immune da potenziali conflitti di interesse, in quanto scambiato liberamente in un mercato regolamentato.

Formula indice a leva

Fiscalità e rischi

CBK Fiscalità e rischi
I certificati a Leva Fissa sono considerati ai fini fiscali come strumenti derivati e i guadagni o le perdite generate dall'investimento negli stessi vengono assimilati ai "redditi diversi". Ne consegue che le eventuali minusvalenze possono essere portate a deduzione di eventuali plusvalenze, purché generate dall'investimento in altri strumenti finanziari i cui proventi siano a loro volta considerati come redditi diversi.
L'aliquota fiscale applicata agli strumenti derivati, e ai certificati in oggetto, è del 26%. È importante considerare il regime fiscale al quale si appartiene, regime amministrativo o dichiarativo.


Si tratta di strumenti non "a capitale garantito", che pertanto espongono l'investitore al rischio di perdita anche totale del capitale inizialmente investito. Ricordiamo qui i fattori di rischio, evidenziati peraltro nel Prospetto di base: il rischio di mercato, dal momento che i prodotti in oggetto possono subire ampie variazioni di prezzo fino a perdere la totalità del loro valore, e il rischio di credito, poiché acquistando un certificato Long o Short Commerzbank gli investitori si espongono al rischio di credito dell'Emittente.


Per scaricare la documentazione legale clicca qui.