Condizioni Mercato LMAX: Forex - CFD su Indici Criptovalute e Commodities

Aggiornato al 27 luglio 2018

Ordini

Oltre ai normali ordini con validità giornaliera (fino alle 23) possono essere inseriti ordini multiday validi fino a revoca.

Gli ordini stop loss sono validi fino a revoca e prevedono l'indicazione opzionale del prezzo limite.

Dal 10 settembre 2014 sono accettati anche ordini OCO.

Orario

Per il dettaglio degli orari consulta il quadro generale.

Riguardo ai cross valutari, che generalmente sono negoziati dalle 23.05 della domenica alle 23.00 del venerdì, ora del day change, si segnalano le eccezioni riguardanti il dollaro neozelandese e il rublo russo:

  • le tre coppie di valute in cui è presente il dollaro neozelandese (EUR/NZD, AUD/NZD e NZD/USD) effettuano il day change dal lunedì al giovedì tra le 19.00 e le 21.00, a seconda del tipo di ora in vigore (legale-solare), con cancellazione di tutti gli ordini immessi o in negoziazione, eccetto ordini condizionati e multiday.
  • per le due coppie in cui è presente il rublo russo (EUR/RUB e USD/RUB) l'orario va dalle 8.30 alle 23.00.

Cambio

Per il calcolo degli addebiti e degli accrediti si applicherà il valore dei cambi BID/ASK verso l'euro comunicati quotidianamente da LMAX Exchange, come da tabella disponibile sul sito di trading.

cambibis_lmax

Margine

Il margine è richiesto e mantenuto in euro, e normalmente rimane fisso dall'apertura alla chiusura della posizione, salvo il caso di variazioni occasionali, che saranno segnalate con il preavviso massimo possibile - normalmente alcuni giorni - su directatrading.com.

Per i cross valutari attualmente è previsto un margine, assai variabile a seconda della valuta (es. 20 euro per EUR/USD, 50 per EUR/MXN, 150 per USD/SGD), riferito al contratto singolo di controvalore pari a 1.000 unità valutarie. Questi importi vengono semplicemente "congelati/prelevati", con valuta giorno+1, all'apertura della posizione, e restituiti, sempre con valuta giorno+1, alla sua chiusura, senza generare ovviamente alcun gain/loss.

Per il dettaglio dei margini consulta la tabella.

Gain/Loss

I gain/loss si producono come differenza tra il prezzo di apertura e quello di chiusura.

I corrispondenti importi vengono convertiti in euro, inizialmente al cambio "provvisorio" e poi a quello definitivo.

Adeguamento prezzo

L'adeguamento prezzo, determinato in base al closing price comunicatoci quotidianamente da LMAX Exchange, è relativo alle posizioni mantenute aperte a fine giornata e viene calcolato e convertito in euro il giorno successivo.

Se si mantiene una posizione aperta per più giorni, Directa, ad ogni inizio di giornata, storna il precedente adeguamento prezzo e riaddebita/riaccredita l'adeguamento prezzo aggiornato all'ultimo prezzo di chiusura.

Quando la posizione verrà chiusa, Directa stornerà l'ultimo adeguamento prezzo e accrediterà/addebiterà il gain/loss totale, calcolato come differenza tra il prezzo di apertura e quello di chiusura della posizione; su tale importo (al netto delle commissioni pagate) si applicherà l'imposta in caso di capital gain.

Interessi

In caso di posizioni overnight verranno addebitati/accreditati gli interessi (interest swap per valute e commodities), come da tabella sul sito di trading.
Nel caso delle criptovalute gli interessi sono sempre a debito.

interest_swap

Grafici e valori di minimo e massimo

La curva dei grafici è costruita sui valori medi delle offerte bid e ask presenti sul book e non sui prezzi dei contratti eseguiti: è quindi possibile ottenere eseguiti a un prezzo inferiore a quello minimo, o a un prezzo superiore a quello massimo.

Quotazioni

Le quotazioni (book 5 livelli) sono gratuite.

Dividendi

Per alcuni dei CFD su indici è previsto lo stacco di dividendi, che verranno accreditati in automatico in caso di posizione long e addebitati in caso di posizioni short. L'importo del dividendo indicato in tabella si intende per singolo contratto.

dividend_cfd

Stop loss automatico

In ottemperanza alla Decisione (UE) 2018/796 del 22 maggio 2018 emanata dall'ESMA (l'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati) relativamente alla nuova misura di protezione contro le perdite che superano il 50% dell'importo investito in CFD, che si traduce nella chiusura di posizioni al superamento di tale soglia (margin close-out protection), abbiamo introdotto un meccanismo di protezione strumento per strumento.

Tale meccanismo si concretizza nell'inserimento automatico e non revocabile di un ordine stop loss "al meglio" con prezzo segnale pari al prezzo -50% del controvalore in euro a suo tempo versato per l'apertura delle posizioni.

Risk warning (normativa ESMA)

In ottemperanza alla Decisione (UE) 2018/796 del 22 maggio 2018 emanata dall'ESMA (l'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati) vi ricordiamo che:

  • i CFD sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdite monetarie, in tempi anche brevi, a causa del loro effetto leva
  • il trading sui CFD si traduce in una perdita per il 71,11%* degli investitori retail che operano con Directa
Vi raccomandiamo quindi di considerare la vostra effettiva comprensione del funzionamento dei CFD, nonché la vostra capacità di affrontare il rischio di perdere i vostri soldi.

(*) risultato economico prodotto sui soli CFD =
più gain, meno loss realizzati,
+/- interessi e dividendi,
meno gain più loss non realizzati alla data 30/6/2017,
più gain, meno loss non realizzati alla data 30/6/2018.
Per comparabilità con altri operatori il dato è al lordo delle ritenute fiscali. Se queste vengono considerate (per i clienti in "regime amministrato”) la percentuale è 71,34%