Mercati OTC

Aggiornato al 18 novembre 2016

Che cosa sono

Sui mercati OTC (Over The Counter) è possibile effettuare la compravendita di strumenti finanziari non quotati sui mercati regolamentati.

Generalmente si tratta di azioni o bond di società che non hanno raggiunto i requisiti per quotarsi su uno dei mercati regolamentati, e per questo dette "Unlisted". Nei circuiti OTC questi titoli possono essere scambiati tra privati tramite i broker/dealer, che sono gli abituali intermediari.

Questi mercati sono quindi "non regolamentati" non tanto rispetto all'attività dei broker/dealer, che è in ogni caso soggetta a monitoraggio da parte della NASD (l'ente preposto che fa capo alla SEC), ma per quanto concerne la qualità dei titoli venduti e comprati, su cui mancano i controlli e le garanzie assicurate - ad esempio - da mercati come Nyse o Amex.

Differenze rispetto ai mercati regolamentati

I maggiori rischi per chi investe sui mercati OTC, oltre a quelli "scontati" e propri di ogni investimento finanziario, derivano dall'elevata volatilità di strumenti finanziari poco scambiati e quindi soggetti ad ampi spread denaro-lettera e, soprattutto, dall'assenza di garanzie sulla reale consistenza e solidità di ciò che si acquista.

Sebbene la SEC abbia istituito un'apposita sezione sul proprio sito, chiamata
EDGAR, con il dichiarato intento di "incrementare l'efficienza e trasparenza dei mercati finanziari a beneficio di investitori, società quotate ed economia in generale, accelerando la ricezione, accettazione, diffusione ed analisi di informazioni time sensitive comunicate dalle società all'agenzia", nei fatti reperire informazioni affidabili sulle azioni OTC risulta un'impresa ardua.

Principali mercati

Le principali opportunità di scambio di strumenti finanziari OTC sono offerte da:


Il National Quotation Bureau pubblica il Pink Sheet, per azioni di società OTC, e lo Yellow Sheet, relativo ai Corporate Bonds non listati: si tratta di veri e propri listini telematici aggiornati quotidianamente con i prezzi di acquisto e vendita, ai quali fanno normalmente riferimento gli intermediari quando viene loro richiesta una compravendita.

Restrizioni dell'operatività

Non sono consentiti gli acquisti, ma solo le vendite (chiusure di posizione) sui titoli OTC con prezzo inferiore a 0,5 e capitalizzazione inferiore a 50 milioni di dollari.

PER SAPERNE DI PIU'



dw.gif