Diritti: esercizio e negoziazione

Aggiornato al 13 ottobre 2016

In occasione di un aumento di capitale gli azionisti ricevono dalla società un numero di diritti proporzionale al numero di azioni possedute, il cui valore iniziale coincide esattamente con la riduzione di valore che le vecchie azioni subiscono per l'effetto diluitivo della ricapitalizzazione.
Ogni diritto consente di acquistare un numero definito di azioni di nuova emissione al prezzo stabilito dall'offerta. Chi non intende aderire all'aumento di capitale può vendere liberamente i diritti sul mercato in un arco temporale limitato, di solito due settimane. Segue un ulteriore breve periodo riservato all'esercizio dei diritti; chi vi rinuncia ne perde definitivamente il controvalore.

Il modulo operativo predisposto per la negoziazione e l'esercizio dei diritti si può aprire dalla pagina delle INFO, tramite il link al punto 3.g. Diritti, oppure dalla pagina di accesso del sito operativo di trading, tra gli Avvisi.

Durante la fase di negoziazione il modulo offre la possibilità di scelta tra gestione autonoma da parte del possessore e gestione da parte di Directa, che consisterà nella vendita dei diritti nell'ultimo giorno di trattazione, durante la fase di pre-apertura. Chi ha intenzione di esercitare, in tutto o in parte, i suoi diritti dovrà quindi scegliere la gestione autonoma.

diritti2

In seguito comparirà semplicemente la mascherina in cui indicare il numero di diritti che si desidera esercitare.

diritto-inopt2

PER SAPERNE DI PIU'



dw.gif